La fiasca di alcol macerato al limone ma adesso piovve sul salice piangente


L’infibulazione borsistica delle borse di Shangai
ci sfarfalleggia la Tasi che farà il funerale
degli occhi a mandorla così come è successo alla Stasi
tedesca e romagnola.

Onestamente la Merkel
me la scoperei.
A questo punto voterei Salvini
per essere sicuro
di avercelo duro
il che non è ovvio.
Santo Domingo è una spiaggia sul Nilo dove l’Eni ha trovato una scoreggia di gas non indifferente e a questo punto ci si chiede se i francesi e gli inglesi non bombarderanno anche l’Egitto per sottrarcela. Col rischio che arrivino tutti gli egiziani in barca a vela. Un copione Hollywodiano in cui manca Bruce che ride a crepapelle.
Bruce con la faccia nera
Ma nera nera
Anzi
un po’ abbronzata.
Chissà chi ha ucciso Meredith, sarà stato l’uomo nero, ma nero nero, anzi…
Beh, comunque.

L’artista è un bambino
che

si è tolto la corazza da guerriero per comunicare

con gli altri
bambini e farli
giocare e farli

morire

contenti

Annunci

Il guerriero dell’alluce


Veterani di maglie in brodo lottano con esigenze anteriori al pagamento di una bolletta della luce e gas per morire asfissiati in un’inchiesta dell’associazione consumatori. Definitivamente alterati si rivolgono ai santi in paradiso tra una siesta e l’altra mentre la cucaracha si aggira silenziosamente tra le olive della cucina e i peli pubici di un’adolescente in calore.
Per questo le cipolle soffriggono e traggono dagli assiro-babilonesi lo zenzero di cui ha bisogno il mondo per proseguire sulla strada dell’emergenza sistemica in cui i terremoti si sommano ai maremoti e l’umanità vacilla tra i mal di testa e i mal di mare. Personalmente sono più a favore di questi ultimi e quegli altri. E per evitare di strangolarmi con una lametta fosforescente mi guardo l’ultima partita di calcetto trasmessa in mondovisione dalla parrocchia di Santa Chiara Addolorata Per Le Doglie Da Parto. Preghiamo fratelli.
Preghiamo perché un giorno si possa vedere il culo dell’annunciatrice del telegiornale della sera. E che le esploda durante i bombardamenti in Iraq.