Folli


Un delirio mi solletica il pisello. Una luce di pazzia si accende in un orgasmo di luci e colori. Mille novecento settanta quattro baci e carezze non bastano per grattarmi un piede. Allora un carro armato si erge magnetico e mi fissa coatto con le sue catene penzolanti color argento pietra. S’infratta su mille colori. Schizzano per la pazzia i mille neuroni delle costole assassine.
A questo spettacolo le lucertole si scambiano ghigni di approvazione e baciano i picciotti che obbediscono ai comandi piacevoli ed erotici. Come colombe si scambiano tubi e tubano. Chiedendosi quando sarà la fine del mondo annunciata dai testimoni di Geova. Mi tiro su le mutande di un Gotam azzurro turchino e accarezzo una suora col braccio monco. Non ho mai visto una suora senza un braccio. Come mai? L’arte della preghiera vola sulle ali di un batuffolo di cotone. Ci vediamo insieme alle fate turchine e balliamo con gli orsi polari.
Ci grattiamo insieme alle farfalle argentate
Ci piacciamo tra gli specchi deformanti
Ci uniamo in mezzo a mondi di cioccolato fuso

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...