Il poro


Quando l’aria esplode il dolore è magnifico. Una punta di diamante nel petto si scioglie dentro un urinatoio.
Al gran ballo delle cimici si sottende una pagina facebook e danza la principessa delle parmigiane insieme alla scamorza al limone. Finito il ballo tutti fanno la scarpetta e un odore intenso di culo si sparge nella sala gaia in stile barocco decadente. Un filo di carta igienica inonda il cielo incravattato.
La serata di gala si riempie di escrementi di diamanti grezzi che fioccano dall’alto e dal basso. Come in cielo, così in terra.
Un’aria azzurrina si espande come un alito di acciuga tra i festanti e tra le coppie in attesa di diventare coppie. Mentre le coppie in attesa di scoppiare bevono litrate di alcol per uccidere l’odio che traspira dai loro pori e che li circonda di nubi fumo di Londra.
Fu lì che un esercito di vermi in uniforme blu li circondarono e li attaccarono. Il sangue scrosciava come una diga rotta e il profumo della morte si sparse su tutto il pavimento dove i vermi vennero schiacciati come vermi. E i vermi più grossi vennero schiacciati come vermi grossi. Fu un avvenimento scandaloso. Che suscitò grandi titoli sui giornali di moda. Poi tutto come prima.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...